Beretta Famila Schio tutto cuore a Targoviste

orari
Postata il 24 Oct 2012 - 6:04pm da Famila Schio News
All’ultimo respiro con il cuore in mano e l’adrenalina negli occhi, il Beretta Famila Schio espugna il campo di Targoviste con una tripla meraviglia di Chicca Macchi ad un secondo dalla fine. Una partita difficile, come era nelle attese, contro una formazione di carattere che è riuscita a rimettersi più volte in corsa nonostante il Beretta provasse a spingere; gara che si è risolta, come aveva predetto coach Lasi, non solo con testa e gambe, ma soprattutto stringendo i denti e con un surplus di determinazione risultato vincente. Numerosissimi i tifosi collegati sulle piattaforme sociali che all’ultimo secondo hanno così potuto esultare “così lontani così vicini” alle giocatrici del Beretta Famila Schio.
Parte bene il Beretta Famila Schio che conduce i giochi e costringe le padroni di casa ad inseguire (6-8 a dopo 4’30”). Schio è ben arroccato in difesa, fluido in attacco e guadagna il primo vantaggio sostanzioso a 4′ dalla prima sirena (10-15) costringendo la panchina rumena al time out. Minuto di sospensione che rinvigorisce le padroni di casa tanto da ritornare in parità sul 20-20 anche se l’ultimo giro di lancette del primo quarto che si chiude sul 24-26 per il Beretta.
Secondi 10′ che cominciano con un Beretta Famila Schio ancora guardingo e concreto (24-30 dopo 2′) e con i due nuovi innesti McCray e Lavender in campo. Targoviste sempre vivo che approfitta di qualche distrazione delle orange riportandosi sul 30-32 a 6′ dalla fine ma Lavender respinge l’assalto delle avversarie firmando il 30-34, appena prima di un nuovo time out di Targoviste. Capitan Masciadri piazza un mini parziale di 5-0 (32-39 a 3’20” dal 20′). E’ Robbins la più pungente del Targoviste: un paio di palloni rubati rimettono di nuovo in carregiata la formazione di casa (38-39 a 2’30”).  Con un ultimo colpo di reni però le orange riescono a chiudere il primo tempo sul 40-42.
Al ritorno dagli spogliatoi sono Nadalin e Sottana a trovare i primi 5 punti (40-47) per un nuovo tentativo di fuga sostenuto da una tripla di Macchi (44-50 dopo 4′). Babkina e Marginean non ci stanno e portano Targoviste in vantaggio (52-50) con due triple consecutive. Questa volta è coach Lasi a chiamare il time out per catechizzare le beniamine scledensi. McCray mantiene Schio a un canestro di distanza (54-52 a 3′ dalla fine del terzo quarto) in una fase in cui il gioco è molto frammentato. Targoviste trova un paio di bombe quasi miracolose alle quali risponde Masciadri fermando il punteggio al 30′ sul 61-55.
Gli ultimi 10′ si aprono con il canestro di Sottana (61-57) che poco dopo ricama sotto-canestro un assist per Nadalin (61-59). Palla rubata in difesa e ancora la play orange rimette sul giusto binario la partita (61-61). Nadalin e McCray firmano il vantaggio (61-65 a 7′ dalla fine) con un break di 0-10.  Botta e risposta e Targoviste è di nuovo sul pari: 69-69 a 3’40”. Macchi fa 1/2 dalla lunetta a 1’40’ (71-70) ma un passaggio sbagliato mette in condizione Targoviste di andare sul +3 (73-70). Macchi ha ancora birra e un fallo e canestro rimette tutto in parità (73-73) quando manca 1′. 75-73 sul canestro di Babkina ma il successivo attacco di Schio non porta punti quindi a 29” possesso Targoviste fortunatamente non fruttifero. Poi il capolavoro con Chicca Macchi che su un palla che sembrava quasi persa a 1 secondo dalla fine piazza la tripla vincente del 75-76.
Targoviste – Beretta Famila Schio 75-76 (24-26; 16-16; 21-13; 14-21)
TARGOVISTE: Diaconou 0, Babkina 15, Nnamaka 0, Miljkovic 6, Matic 2, Tikhonenko 13, Robbins 13, Hutanu 0, Flip 0, Novosel 6, Stoenescu 3, Marginean 17
BERETTA FAMILA SCHIO: Consolini 0, McCray 6, Sottana 9, Benko 0, Masciadri 12, Ramon 0, Godin 6, Lavender 9, Nadalin 16, Macchi 18
 Note
 Targoviste: t2 22/52, t3 7/17, tl 10/21; rimbalzi off 17 dif 29, assist 14 palle perse 14 palle recuperate 8
 Beretta Famila Schio t2 23/50, t3 7/10, tl 9/16; rimbalzi off 5 dif 29, assist 17, palle perse 15, palle recuperate 4

 

Commenta