A La Spezia il Famila Wuber Schio cade 67-63

Postata il 11 Nov 2013 - 7:14am da Famila Schio News

Dopo 31 vittorie consecutive e 13 mesi di imbattibilità in Italia (ultima sconfitta il 28/10/2012 a Parma), il Famila Wuber Schio cade sul campo del Virtus Carispezia Termo, nella quinta giornata di campionato. Il 67-63 finale giunge inaspettato e al termine di una settimana che aveva visto due vittorie importantissime contro Lucca (Domenica scorsa) e Bourges (Mercoledì in Eurolega). Una battuta d’arresto che può servire da stimolo alle orange per prendere coscienza dei propri limiti e lavorare per superarli. Nella sconfitta di La Spezia, però, si cela una buona notizia: il ritorno al gioco di Giorgia Sottana (8′ in campo).

Giorgia Sottana torna in campo

Giorgia Sottana torna in campo

Che le spezzine fossero toniche lo si sapeva e lo si vede fin dall’inizio: è muscolare la sfida Nadalin-Malone, le protagoniste del 6-6 dopo 4′. La difesa delle orange di Mendéz non è quella cinica e compatta vista in Francia e il primo quarto si chiude sul 15-15 grazie ad un assist di Sottana per Godin. La Virtus si scuote dopo l’infortunio di Favento e Templari comincia a macinare punti: al 12′ firma la sua prima tripla alla quale risponde Anderson con 5 punti consecutivi (21-22). E un botta e risposta senza soluzione di continuità: ancora Anderson a fine quarto blocca il tentativo di break delle liguri che comunque chiudono il primo tempo in vantaggio (38-37).

La trama non cambia al ritorno dagli spogliatoi anche se il Famila Schio ha l’occasione (sul 42-42) di piazzare un mini parziale utile: Sottana subisce un antisportivo al quale si aggiunge un fallo tecnico fischiato alla panchina di casa. Il play trevigiano fa 3/4 (42-45) ma il possesso supplementare non sortisce l’effetto sperato. Allo scadere del terzo quarto ancora Templari e Contestabile riportano la Virtus sul +1 (48-47). Gli ultimi 10′ sono una battaglia: La Spezia mette a segno due triple (57-50) al 33′, Nadalin e Anderson provano a tenere la partita viva (60-55 a 3′ dalla fine) ma una dubbia chiamata arbitrale su Honti (fallo e canestro negato e passi sanzionati alla ungherese a 2′) sembrano mettere i titoli di cosa a questa prima sconfitta stagionale in casa orange.

Virtus Carispezia Termo – Famila Wuber Schio 67-63 (15-15; 38-37; 50-47)

Virtus Carispezia Termo: Filippi 9, Favento 2, Reke 1, Templari 16, Contestabile 10, Moore 13, Malone 8, Bertucci, Russo, Striulli 7, Mugliarsi 1 – T2 16/45, T3 5/13, Tl 20/26; Rimbalzi 39 Off 9 Dif 30

Famila Wuber Schio: Reggiani, Sottana 8, Honti 4, Spreafico 2, Anderson 16, Masciadri 2, Godin 12, Nadalin 14, Ress 2, Macchi 3 – T2 17/46, T3 4/13, Tl 17/23; Rimbalzi 39 Off 9 Dif 30

Commenta