Famila Wuber Schio vince la battaglia di Priolo

Postata il 10 Dec 2012 - 7:21am da Famila Schio News
Il Famila Wuber Schio passa a Priolo dopo due supplementari con il punteggio finale di 73-78.  Giustino Altobelli era stato chiaro nel pregara nel dire che a Priolo non competeva la classifica attuale e che sul parquet siracusano sarebbe stata battaglia. Con le prestazioni super di Consolini e della solita Lavender (rispettivamente 20 e 21 punti) la formazione scledense riesce ad avere la meglio sulle avversarie, autrici di una gara gagliarda che ha fatto sudare, e non poco, la capolista. Senza Macchi e Lavender, e dopo aver perso nel primo quarto anche Sottana, per lei uno scivolone sul campo che le ha causato una contusione alla spalla (se ne saprà di più al rientro), le giocatrici di Coppa partono forte e impongono il 10-4 in apertura di match. Masciadri tiene in scia le orange ma Donvito in semi-gancio firma il + 6 mentre in chiusura di quarto è Veselovski a firmare il 18-11.
C’è bisogno di più birra in difesa per riuscire a venire a capo di questa partita: le giocatrici di coach Lasi, però, non riescono ancora a trovare le giuste misure alle priolesi. Il secondo parziale è tutto un botta e risposta con Benko che risponde alla tripla di Donvito (29-23) mentre sulla sirena del 20′ è Consolini a mettere la bomba del 34-28, dopo un tecnico fischiato a coach Lasi.
Si torna in campo e il Famila cambia passo con una Godin pià incisiva sotto le plance. E’ proprio la francese, energica sotto canestro e sfruttando il calo di realizzazione di Seino e compagne, a dare il là alla rimonta del Famila che, a 2′ dalla fine supera del terzo parziale, supera le siciliane sul 43-44. Gli ultimi 10′ si annunciano infuocati. Wambe in regia imposta geometrie utili ma Priolo risponde dalla distanza con Seino (55-52). L’asse Godin-Wambe funziona ma ancora la italo-cubana dai 6,75 a mettere il canestro del 58-56. Sono Godin e ancora Donvito a siglare il 60-60 che annuncia l’over time.
E’ adesso che il Famila Wuber Schio tira fuori gli artigli per rispondere alla rinnovata verve di Cain: la statunitense impone i suoi centimetri sottocanestro e dalla media ha la mano calda. Consolini e Lavender, in questo frangente sono precise ma dopo 5′ è ancora pari sul 67-67. C’è bisogno del colpo di reni che arriva a 2′ dalla fine con Wambe (69-74) anche se Priolo non si arrende e ancora con Veselovski prova ad agganciare le orange (73-76). Il finale però è di marca orange: un allungo che vale la vetta della classifica.
Isab Energy Priolo – Famila Wuber Schio: 73-78 (18-11; 34-28; 43-44)
ISAB ENERGY PRIOLO: Eric 8, Bonfiglio 4, Guerri Ne, Donvito 21, Milazzo, Bestagno 3, Seino 7, Georgieva Ne, Veselovski 15, Cain 15. Allenatore Santino Coppa
FAMILA WUBER SCHIO: Consolini 20, Sottana, Benko 3, Wambe 13, Masciadri 9, Ramon, Godin 12, Lavender 21, Nadalin, Zanetti Ne. Allenatore Maurizio Lasi
Arbitri: Marco Capurro di Reggio Calabria e Corrado Triffiletti di Messina
Tiri da tre Isab Energy Priolo 10 su 18, Famila Wuber Schio 6 au 20, tiri da due Isab Energy Priolo 16 su 36, Famila Wuber Schio 26 su 53, Tiri liberi Isab Energy Priolo 11 su 15, Famila Wuber Schio 8 su 12, tiri totali Isab Energy Priolo 26 su 54, Famila Wuber Schio 32 su 73. Spettatori mille.

 

 

Commenta