Kinder+Sport Schio U19: anno nuovo, rinnovato entusiasmo

Postata il 2 Jan 2012 - 7:06am da Famila Schio News
Prosegue il cammino della formazione U19 della Kinder+Sport Schio in questa stagione 2011/2012 che purtroppo annovera poche squadre iscritte al girone Elite. Partito con 6 compagini dopo la prima di campionato, Basket Treviso ha deciso di ritirare la propria squadra. Sono rimaste con le arancioni di Famila, a contendersi il primato di questo mini-girone, Reyer, San Martino di Lupari, As Vicenza e Thermal Abano. Archiviato il girone di andata che ha visto la formazione scledense aggiudicarsi i match con Thermal Abano e As Vicenza, e lasciare l’intera posta a Venezia (Reyer) e a San Martino di Lupari, già il 19 e 21 dicembre scorsi si sono giocati i primi due match di ritorno. Schio ha dapprima espugnato Abano e poi ha dovuto cedere in casa le armi alla corazzata Reyer, mini selezione dei migliori talenti del nord-est italiano. Nel complesso la formazione Kinder+Sport sta disputando un buon campionato alternato tra la categoria giovanile e il campionato di serie B Nazionale disputato con i colori sociali del Sarcedo. Una stagione che sta mettendo a dura prova le atlete che si stanno impegnando per crescere e maturare a livelli tecnici di sicuro interesse nazionale. Ritornando al campionato U19, le due teste di serie Reyer e San Martino sono destinate a contendersi il primo e secondo posto del girone (scontro diretto il prossimo12 gennaio) mentre Schio dovrà giocarsi il terzo posto sul podio con As Vicenza.
Dopo i gironi di andata e ritorno si procederà con una terza fase cosidetta “ad orologio” che vedrà la formazione scledense affrontare nuovamente le stesse “poche” formazioni. Obiettivo della stagione rimane quello di puntare alla terza piazza nella speranza che i criteri di individuazione delle formazioni che potranno accedere alle fasi interzona premino il Veneto, una realtà cestistica nel panorama femminile tra le più importanti e di risalto. Ottimo il lavoro dei coach in questo percorso di crescita e maturazione tecnico-tattica ad un livello che per molte ragazze del gruppo rappresenta una prima esperienza in assoluto. Il tutto avvalorato dal costante e intenso lavoro a livello fisico-atletico seguito dalla preparatrice (la migliore d’Italia) Caterina Todeschini e sotto l’attento occhio vigile di Nicoletta Caselin che assieme all’assistant coach di serie A Giustino Altobelli seguono da vicino il percorso della formazione. Uno sprone aggiuntivo sarà sicuramente il fatto di essersi aggiudicata il titolo di categoria del trofeo Memorial Cestaro, disputato a cavallo delle festività natalizie, in una finale giocata proprio con il San Martino di Lupari degno ospite e contendente di un torneo così blasonato con formazioni giunte anche dall’estero.
Luca Vicentini

Commenta