Le U20 con Fassina protagonista campionesse d’Europa

74ccc97a-2e32-48b5-a3fa-af38659bf70f
Postata il 12 Aug 2019 - 9:48am da Famila Schio News

Le Azzurre U20 si laureano campionesse d’Europa e riportano il basket italiano sul podio più alto in una delle competizioni sportive per Nazionali. Una grande impresa e ancora più importante dopo la debacle della Nazionale senior all’ultimo EurobasketWomen.

Un team che ha fatto di qualità e intensità i punti chiave di questa vittoria ancor più di peso dopo aver superato rispettivamente dai quarti di finale alla finalissima squadre molto quotate come Spagna, Francia e Russia. Tra le protagoniste l’orange campione d’Italia e stellata, Martina Fassina.

image

Dopo un inizio difficile (sconfitte contro Olanda e Francia), la vittoria all’ultima giornata del girone contro la Germania che consente all’accesso al turno e poi la cavalcata vincente a partire dal match contro Repubblica Ceca. Racconta Fassina: “Non siamo partite bene, è vero, forse perché eravamo un gruppo in parte nuovo. Penso il momento di svolta ci sia stato dopo la partita contro la Francia. La sera ci siamo guardate tutte in faccia e ci siamo dette cosa andasse migliorato e che per poterlo fare dovevamo farlo tutte insieme”.

La svolta, appunto, che arriva “dopo la vittoria contro la Spagna che sembrava la squadra da battere” e quell’idea di potersela giocare contro tutti, a viso aperto con coraggio e consapevolezza. Le semifinali conquistata anche grazie ai 22 punti proprio di Fassina, contro una Francia sempre dominata e con un ultimo quarto magico. E la finale giocata punto a punto contro le giganti russe, un capolavoro di spirito di squadra e consapevolezza: “Penso che sia il nostro traguardo che quello conseguito dall’u18 siamo sicuramente un segnale positivo anche per il futuro” dice Martina guardando un po’ più in là.

Il 26 Agosto riparte la stagione, prima un po’ vacanza: “Dopo un’estate di allenamenti che ovviamente rifarei altre 1000 volte un po’ di meritato riposo prima di riprendere la stagione e di riprendere a lavorare tosto”.

 

Commenta