Val Venosta Cup, Famila Wuber Schio ancora una volta casa dello sport

store
Postata il 20 Mar 2012 - 11:12am da Famila Schio News
La “Val Venosta Cup” Coppa Italia 2012 va al Taranto Cras Basket che sul campo, e con merito, si aggiudica questa edizione della Coppa Italia. Ma nella “Val Venosta Cup” si è giocata un’altra partita, non meno importante, che ha coinvolto molti “giocatori”.
Questa 20° edizione del trofeo organizzata dal Famila Wuber Schio ha visto vincere tutte le donne e gli uomini che hanno fatto si che la macchina organizzativa fosse sempre al massimo dei giri: inappuntabile l’accoglienza per le delegazioni dei team e di tutti i tifosi, l’accreditamento degli operatori della stampa (giornalisti e fotografi) che hanno potuto sempre lavorare nelle migliori condizioni, gli eventi collaterali ideati e posti in essere dai responsabili marketing e comunicazione e in generale l’aria di festa dello sport che per due giorni ha regnato a Schio.
In attesa di poter comunicare i numeri di questa Val Venosta Cup, (dai dati Auditel della seguitissima finale in diretta Rai alle migliaia di richieste di acceso al sito Schio2012 che hanno mandato in tilt i server, le presenze al PalaCampagnola) un plauso, l’ennesimo, va al pubblico di Schio che ha gremito le tribune del Palasport e ha dimostrato, una volta di più, come un sano tifo possa creare uno spettacolo nello spettacolo.
Come sempre il primo esempio arriva dal Presidente Marcello Cestaro che a fine partita (così come dopo gara 5 di finale scudetto) microfono alla mano ha voluto congratularsi con la squadra pugliese per il risultato sportivo ottenuto. L’altra cartolina che vogliamo salvare in memoria è la corsa delle giocatrici del Famila Wuber Schio al termine della finale per raccogliere l’abbraccio incondizionato del popolo orange.
Nuove e importanti sfide all’orizzonte aspettano il capitan Masciadri e comagne, in Italia e in Europa: ora più che mai le ragazze di coach Lasi hanno la voglia e gli stimoli adatti per dimostrare a tutti che gli obiettivi importanti sono ancora tutti raggiungibili.

 

Commenta