Verso la Supercoppa italiana, le parole di Olbis Andrè